social media marketing per ristoranti, fotografie al cibo da smartphone

Ti sei mai trovato a creare una strategia di social media marketing per ristoranti?

Il settore Food&Beverage rientra tra quelli che possono trarre maggiori vantaggi da una buona presenza social.

Il mercato si fa sempre più competitivo.

Aggiungici le problematiche legate a lockdown e pandemia che hanno reso la ristorazione uno dei settori più colpiti.

In quest’ottica i social sono uno strumento da sfruttare al massimo ma per ottenere le performance migliori occorre essere presenti sul mercato locale con il giusto mindset, in maniera ragionata e costante.

Social Media Marketing per ristoranti: 5 consigli utili.

In questo articolo provo a darti 5 consigli basati sulla mia esperienza passata nella gestione di alcuni canali social per attività ristorative sul mercato locale.

Ovviamente non si tratta di verità assolute ma di consigli che puoi scegliere se e come declinare per la tua attività.

Molte sono le variabili che possono incidere su una strategia, come il semplice fatto di essere in una località turistica o meno.

Tuttavia ritengo questi 5 punti accomunabili per molte realtà.

1. Investi in uno shooting fotografico

Il primo consiglio che voglio darti per un progetto di social media marketing per un ristorante è quello di investire in uno shooting fotografico.

Sono d’accordo con te: con i cellulari di ultima generazione si possono fare foto di ottima qualità ma lo strumento non potrà mai sostituire il professionista.

Come mi ha spiegato più volte Alessandro Castiglioni, fotografo con cui collaboro e che ha realizzato shooting fotografici per importanti marchi del settore food & beverage, il cibo è uno degli elementi più difficili da fotografare.

Nei Social Media l’immagine è fondamentale per attirare l’attenzione del tuo utente.

Le foto dei tuoi piatti devono convincere i tuoi clienti: devi fare in modo che l’utente “senta il profumo” del tuo piatto solo guardando una fotografia!

Se non puoi permetterti un supporto fotografico costante di un professionista, ti consiglio di investire in uno shooting fotografico una tantum.

Crea una galleria di scatti fotografici professionali che possano essere di supporto a tutte le tue iniziative promozionali.

Potrei “ammortizzare” il costo utilizzando il servizio fotografico anche per il tuo sito web.

2. TripAdvisor. Croce e delizia

Pur con le sue peculiarità, possiamo far rientrare anche TripAdvisor come canale per una strategia di Social Media Marketing per ristoranti.

Non tralasciare il modo in cui gestisci questa piattaforma.

Compila al meglio la tua scheda in tutti i suoi punti e sfrutta al massimo la possibilità di rispondere alle recensioni.

TripAdvisor si basa su quello che Cialdini definisce principio di riprova sociale.

Possiamo semplificare questo punto dicendo che le persone tendono ad allinearsi alla maggioranza per evitare di incorrere nella “scelta sbagliata”.

Questo significa che più recensioni simili avrai sullo stesso argomento più questo acquisterà veridicità agli occhi dei clienti.

Rispondi a tutte le recensioni, quelle positive ma soprattutto a quelle negative.

Se la critica è veritiera non c’è nessuna debolezza nell’ammettere che qualcosa sia andato storto con quel cliente.

Se gli aspetti negativi sono errati non rispondere rivendicando la tua posizione e prendendo “la situazione di petto”.

Utilizza le parole dell’utente per ribaltare la situazione e sottolineare i pregi della tua realtà.

La tua credibilità ne uscirà rafforzata.

3. Scegli con cura quanti e quali canali presidiare.

Prima Facebook, poi Instagram.

Per molto tempo questi sono stati i due canali principali da presidiare per una strategia di Social Media Marketing per un ristorante ma non sono gli unici.

Pensa ad esempio alle bacheche Pinterest come spazio virtuale per i tuoi menù.

Oppure a come potresti utilizzare LinkedIn per il Personal Branding di un proprietario o per attirare clienti con un “uso creativo” della piattaforma se parte del business è legato alla pausa pranzo per lavoratori.

In questo articolo dedicato alle 7 premesse utili per una strategia di Social Media Marketing ti ho parlato dell’importanza di fattori come tempo e risorse…

Il mio consiglio è di studiare il target e selezionare il canale che ritieni più adatto.

Fai dei test e presidialo con costanza (qui ti segnalo tre idee per i contenuti per una Pagina Facebook di un ristorante).

Soprattutto se non ti rivolgi a una agenzia o un consulente, focalizza i tuoi sforzi.

Quando riuscirai a creare delle procedure ed essere costante con un canale potrai scegliere di passare a quello successivo.

4. Inserisci i social in una strategia integrata.

I social media oggi sono solo una parte delle opportunità che la comunicazione digitale offre a un ristorante.

Maggiore sarà l’integrazione con gli altri canali, tanto più potrai “possedere il tuo pubblico”.

Avere a disposizione un sito web integrato con la tua Pagina Facebook attraverso il pixel è fondamentale per attuare strategie di retargeting.

Nel vasto mondo dei social potrai ritrovarti a comunicare con:

  • chi non ti conosce;
  • chi ti conosce ma non è ancora venuto a mangiare da te;
  • chi ti conosce ed è già venuto al tuo ristorante.

Riuscire a creare messaggi diversi per queste tre tipologie di utenti potrebbe farti fare la differenza rispetto alla concorrenza.

Prima di pensare ad acquisire nuovi clienti, rifletti su quanto passaparola positivo potrebbe generare un commensale soddisfatto.

Ad esempio puoi pensare di utilizzare i social per costruire una mailing list dei tuoi clienti: questo ti sarà utile per poterli sempre raggiungere ma anche per avviare strategie più avanzate di Facebook Advertising attraverso la costruzione di pubblici personalizzati.

5. Investi in advertising

Eccoci arrivati alla “nota dolente” ma è fondamentale che tu la conosca.

Per pensare di ottenere risultati concreti da una strategia di Social Media Marketing per ristoranti devi investire in pubblicità.

Se vuoi raggiungere più persone, dare visibilità ai tuoi contenuti, far conoscere la tua cucina e costruire campagne di successo devi spendere in advertising.

Il mio consiglio è di stabilire un budget settimanale, mensile oppure annuale da poter spendere in campagne.

Cerca di costruire un percorso costante: più test, più investimenti, più informazioni per ottimizzare le performance.

Potrei continuare con altri consigli ma per il momento mi fermo qui.

Credo che questi comprendere questi cinque punti e metterli in pratica possa aiutarti concretamente a migliorare la strategia di social media marketing per un ristorante.

Comunicare online non è uno scherzo. Soprattutto sui social, dove il canale è bi-direzionale.

Ogni volta che esponi sul web un contenuto quello che c’è in gioco è l’intera reputazione del tuo ristorante.

Se hai bisogno di altri consigli o di una consulenza per la strategia social puoi scrivermi a info@escidalmazzo.it

Possiamo fissare una call e parlarne insieme.

× Scrivimi