calendario editoriale social liberi professionisti, donna al lavoro

Il calendario editoriale social per liberi professionisti è lo strumento con il quale organizzare la propria presenza sui social network.

Se sei un libero professionista come me, probabilmente ti sarà capitato di arrivare a fine giornata e rammaricarti per non aver pubblicato nessun contenuto sui tuoi canali social.

Non ti preoccupare, è una cosa che capita spesso.

Questo è uno dei motivi per cui avere un calendario per organizzare i contenuti può aiutarti.

In questo post voglio darti qualche suggerimento a riguardo basato sulla mia esperienza nella gestione di canali social per liberi professionisti e attività locali.

Calendario editoriale social: 3 fattori considerare

La stesura di un calendario editoriale social per un libero professionista è una procedura che sicuramente ti richiederà del tempo.

In questo post abbiamo visto le 7 premesse utili prima di avviare una strategia di Social Media Marketing: avere già le risposte ad alcune domande chiave sulla tua presenza online potrebbe sicuramente facilitare il compito.

Fatta questa premessa, partiamo dall’inizio e vediamo quali fattori possono influenzare le tue scelte.

Per prima cosa devi decidere su quali canali vuoi essere presente.

Stare sui social network non significa necessariamente presidiarli tutti.

Se sei un libero professionista devi valutare quale si adatta maggiormente alla tua attività e quello dove si trova il tuo pubblico.

A questa scelta sono strettamente legati altri due elementi.

Il secondo fattore da tenere in considerazione è il tempo: quanti minuti/ore puoi dedicare ai tuoi contenuti social?

Devi svolgere il tuo lavoro, parlare con i clienti, preparare i preventivi, rispondere alle mail… tutte queste azioni occupano già molta parte della tua giornata lavorativa.

Quante ore pensi di poter dedicare ai contenuti social?

Dalla risposta a questa domanda dipenderà il numero di pubblicazioni sui diversi canali che sarai in grado di gestire.

Il mio consiglio è, soprattutto all’inizio, di prediligere la costanza: meglio pochi contenuti ma costanti nel tempo.

Se pensi di non riuscire a gestire tutto questo da solo puoi sempre rivolgerti a un professionista o a una web agency.

Sicuramente questi potranno aiutarti anche nella valutazione del terzo elemento: ovvero il budget in advertising da investire.

Se hai già provato a utilizzare i Social Network per il tuo lavoro ti sarai certamente accorto di quanto sia fondamentale creare delle campagne pubblicitarie.

Per questo devi poter stabilire un budget per le promozioni: che senso avrebbe sforzarsi per produrre contenuti che nessuno vede?

Alcuni social hanno una portata organica migliore di altri: avere un’idea chiara del tuo budget mensile o annuale ti permetterà di scegliere su quali e quanti contenuti concentrarti maggiormente.

I contenuti: scegli ciò che ti mette più a tuo agio

Il punto cruciale di un calendario editoriale social per un libero professionista sono i contenuti.

A prescindere da quello che devi comunicare, una delle domande che dovrai farti è: quale tipologia di contenuto è più adatta a me?

Una delle chiavi del Personal Branding per liberi professionisti è il processo di costruzione di fiducia con il tuo utente e questo passa sicuramente per la genuinità e spontaneità della tua persona.

Sei una persona che ama scrivere? Ti piace parlare davanti a una telecamera e fare video lunghi? Le storie di Instagram ti divertono e riesci a crearle con piacere?

Trovare le risposte a queste domande ti aiuterà a individuare la tipologia di contenuto più adatta a te.

Il mio consiglio è sempre quello di partire con ciò che ti fa sentire più a tuo agio.

Ami scrivere? Parti dai contenuti scritti.

Ovviamente la scelta della tipologia può incidere anche sul canale su cui pubblicare e sulla loro distribuzione.

Metti in relazione i contenuti con tempo e budget e stabilisci quante uscite settimanali/mensile riuscirai a fare.

Una volta stabilito tutto questo distribuisci i contenuti sul tuo calendario costruendo una vera e propria scaletta: ti aiuterà a essere costante.

Flessibilità e strumenti utili

Ci sono diversi modi in cui un professionista organizza tutti questi contenuti.

Personalmente ho creato un foglio di Google Drive suddiviso per mensilità e canali che utilizzo come calendario.

Insieme al cliente definiamo mensilmente obiettivi e contenuti da proporre cercando sempre di avere una visione di lungo periodo.

Fissare dei giorni in cui postare il contenuto può aiutarti a essere costante ma non dimenticare che puoi programmare i post nel tempo concentrando i tuoi sforzi in un unico momento del mese o della settimana.

Esistono altri strumenti per realizzare il proprio calendario editoriale: è una funzione integrata nei principali tool di gestione social.

Oltre ai software più conosciuti come Hootsuite o Sprout Social, ti segnalo anche PostPickr completamente in italiano.

A prescindere dallo strumento che utilizzi ricordati però che non devi essere eccessivamente rigido nel calendario.

Non fraintendermi. 

Devi sempre mantenere costanti le pubblicazioni ma vari elementi possono farti posticipare un contenuto.

Il mio consiglio qui è quello di alternare contenuti evergreen (ovvero sempre validi) ad altri che magari nascono dalle situazioni più quotidiane o da quello che succede intorno a te o nel tuo mondo.

Devi sempre avere occhi aperti e orecchie attente verso il real time marketing, un elemento molto premiato generalmente da tutti i Social.

Quello che ti ho raccontato qui sono solo alcuni spunti utili per la creazione di un calendario editoriale social per liberi professionisti.

Potremmo parlare di scelta di contenuti, della loro moltiplicazione e di tanto altro ma non voglio dilungarmi troppo.

Quello che mi preme oggi è spiegarti come il calendario editoriale sia uno strumento fondamentale per evitare di dare spazio all’improvvisazione e pubblicare con continuità.

Una buona strategia di social media marketing è sempre orientata al lungo periodo. 

Devi avere sempre ben chiari quali sono i tuoi obiettivi, le risorse risorse a disposizione e ascoltare le risposte del tuo pubblico.

In questo senso, avere una linea guida, potrebbe essere uno strumento utile.

Se non hai ancora un calendario editoriale e pensi possa servirti il mio aiuto non esitare a contattarmi!

× Scrivimi